gennaio 2019

Cosa sono e come utilizzare i KPI nella strategia della tua struttura ricettiva (parte 1)

Condividi questo articolo su: Facebook Linkedin

Oggi affrontiamo un argomento un po’ difficile ma importante per il successo della tua attività turistica. Parliamo di KPI! Non spaventarti, ora ti spiego tutto. E se alla fine dell’articolo l’argomento ti risulterà ancora incomprensibile o difficile, scrivimi che farò di tutto per aiutarti a capirlo 

Cosa sono i KPI?

L’acronimo KPI sta per Key Performance Indicator (indicatore di chiave di prestazione) e identifica tutti i parametri o metriche che puoi utilizzare per monitorare le prestazioni della tua struttura ricettiva.
Si tratta di parametri fondamentali che devi imparare ad analizzare per valutare l’andamento di specifiche azioni o meglio ancora della tua attività nel suo complesso e che devi assolutamente mettere in correlazione con gli obiettivi di business che ti sei prefissato (aumento di prenotazioni, aumento di fatturato, più visite al sito web, ecc…).
Le due caratteristiche principali dei KPI sono la misurabilità e la scadenza temporale.

La misurabilità è importante in quanto è essenziale poter quantificare con esattezza i parametri di valutazione per analizzare l’andamento di una strategia.
La scadenza temporale è fondamentale in quanto i KPI devono essere misurati con periodicità prefissate per poter fare confronti efficaci (mese su mese, trimestre su trimestre, ecc.).

Come scegliere i KPI per la tua struttura ricettiva?

I KPI devono essere legati agli obiettivi della tua struttura e ricorda: la scelta degli indicatori da monitorare si basa sulle specificità del tuo hotel e va fatta con estrema attenzione. E non è detto che i KPI scelti da un tuo competitor o da un collega siano gli stessi che devi scegliere tu. In ogni caso, ti darò delle indicazioni sui KPI più utilizzati e che la loro lettura ti aiuterà a migliorare la profittabilità del tuo hotel:

La prima cosa che devi fare è definire gli obiettivi di business.

Sapere dove vuoi arrivare e qual è lo scopo del tuo hotel è fondamentale per capire quali sono gli indicatori di prestazione da monitorare.

Dopo aver definito gli obiettivi devi scegliere i parametri sulla base dei quali potrai monitorare e analizzare l’andamento del tuo business, delle tue strategie.

I KPi, ovvero i parametri di cui ti dicevo poco fa, devono essere smart, ovvero specific, measurable, achievable, relevant, time-bound. Ora ti spiego meglio cosa intendo.

Come misurare i KPI del tuo Hotel con il metodo SMART

Un buon modo per valutare la rilevanza dei KPI è usare il cosiddetto (e famoso) metodo SMART, acronimo di specific, measurable, achievable, relevant, time-bound. In dettaglio, un obiettivo smart deve essere:

Specific: specifico, l’obiettivo deve essere specifico, chiaro in ogni suo punto. Fissa l’obiettivo e il fine che ti proponi e che proponi per la tua struttura al raggiungimento dello stesso.

Measurable: misurabile, l’obiettivo deve essere misurabile, ossia deve permetterti di capire se il risultato atteso è stato raggiunto o meno ed eventualmente quanto ancora sei lontano dalla meta. Devi suddividere il tuo obiettivo in piccoli step nel tempo e porti la domanda, “Come saprò se avrò raggiunto o meno il risultato prefissato?”

Achievable, realistico, l’obiettivo deve essere realizzabile con le risorse che hai a tua disposizione. Quindi prima di iniziare, chiediti anche “Di che cosa o di chi ho bisogno per raggiungere il mio obiettivo?”

Relevant: rilevante, l’obiettivo che ti sei prefissato di raggiungere deve essere per te stimolante, altrimenti lavorarci sopra potrebbe diventare noioso e ricorda che deve essere oltretutto realistico. Per cui chiediti se quello che vuoi è fattibile con le risorse che hai a disposizione e nel tempo che ti stai dando per raggiungerlo.

Time-bound: con una limitazione temporale, l’obiettivo deve essere basato sul tempo. Un obiettivo da raggiungere deve avere delle tempistiche, altrimenti ci si perde, non si ha lo stimolo per agire e spesso nemmeno la voglia. Potrebbe capitare che, invece di ottimizzare il tempo lo perdi, perché ti dilunghi in cose inutili che non ti portano al risultato che vorresti ottenere. Le scadenze sono importanti e devono essere rispettate.

Cosa significa quindi avere obiettivi smart e cosa c’entra con i KPI?

E’ molto intuitivo in realtà: significa che ogni volta che definisci i tuoi KPI devi chiederti se a loro volta siano smart e per capirlo potresti porti le seguenti domande:

  • i KPI scelti sono specifici?
  • i KPi scelti ti permettono di misurare i progressi verso l’obiettivo corrispondente?
  • l’obiettivo prefissato è realisticamente raggiungibile?
  • quanto è rilevante l’obiettivo preposto per il tuo Hotel?
  • in quale arco temporale prevedi di raggiungere l’obiettivo

Inoltre, nel processo di individuazione e scelta dei tuoi KPI può essere utile porsi alcune ulteriori domande, che riguardano più in generale la tua attività:

  • Quale risultato ti aspetti?
  • Perché il risultato atteso è importante?
  • Come misurerai i progressi?
  • Come puoi influenzare il risultato?
  • Chi è responsabile del risultato?
  • Come saprai di aver raggiunto il risultato?
  • Quanto spesso valuterai la progressione verso il risultato?

Se hai voglia, puoi anche fermarti un momento nella lettura, prendere carta e penna e cominciare a rispondere alle domande che ti ho appena elencato. Poi quando hai fatto puoi proseguire nella lettura!

Ricordati che gli obiettivi che ti proponi devono essere realizzabili con le risorse che hai a tua disposizione. Quindi prima di iniziare, chiediti anche “Di che cosa o di chi ho bisogno per raggiungere i miei obiettivi?”

Ti diamo appuntamento alla prossima settimana per la seconda parte di questo articolo, in cui ti spiegheremo i maggiori indicatori di performance e come calcolarli in modo facile e utile.

scritto da Eleonora Zoccoletti
Hospitality Advisor, che non ha mai smesso di essere – prima di tutto – un’albergatrice.


Pubblichiamo ogni settimana un sacco di articoli interessanti, non vorrai mica perderteli!
Iscriviti alla tooly.newsletter

Condividi questo articolo su: Facebook Linkedin

Direttamente per te dal nostro Tooly.Blog

Ogni settimana tanti consigli pratici e novità dal mondo dell'Hospitality, vorrai mica perderteli!


Notizie, strategie e considerazioni per competere online e con successo nel mondo dell'Hospitality.

Cerca il tuo software preferito